logo ANUU Migratoristi
ok
invio mail
ok



MANIFESTAZIONI

ULTIMA ORA

FIERA EOS 2024




(29/02/2024)

Anche quest’anno si è svolta a Verona la Fiera EOS che ha avuto grande successo per la quantità di visitatori, soci, cacciatori, giovani, rappresentanti delle più svariate Istituzioni politiche e venatorie. Tra questi l’On. Francesco Bruzzone con il tecnico Dario Buscema, l’On. Flavio Tosi con il Consigliere regionale Alberto Bozza, il Presidente del Consiglio del Veneto Roberto Ciambetti, il Presidente della III Commissione Marco Andreoli e molti altri funzionari regionali, i quali hanno avuto modo di apprezzare l’operato associativo e l’ospitalità riservata ai visitatori e amici. L’ANUU era presente con uno stand curato dettagliatamente sia nell’immagine che nell’accoglienza dal Vice Presidente Nazionale e Presidente regionale Giovanni Persona coadiuvato dalla collaborazione e professionalità dei nostri soci in particolar modo della Sezione provinciale di Verona, capeggiati dal Presidente Fulvio Bari e dalla Sezione provinciale di Vicenza capeggiati dal presidente Giuseppe Gaspari ed altri che, con la loro fattiva operatività, hanno reso possibile questo successo, dando lustro alla nostra Associazione e al mondo venatorio al quale orgogliosamente apparteniamo e che rappresentiamo.  




RICHIAMI VIVI:
CONVEGNO A CORNEDO VICENTINO




(11/01/2024)

Il 17 dicembre, in una sala gremita a Cornedo Vicentino (VI), si è svolto un importante convegno sui richiami vivi. Ad aprire l’incontro il Presidente del Consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti, che ha sin da subito manifestato la vicinanza dell’amministrazione regionale al mondo venatorio, in particolare sulla questione degli appostamenti, materia normata dalla Regione e oggetto di numerose controversie nell’ambito dei controlli effettuati dai Carabinieri Forestali. Molto apprezzato il successivo intervento del Sindaco di Cornedo, Avv. Francesco Lanaro, che sta attualmente difendendo alcuni cacciatori accusati di detenere richiami vivi irregolari e che ha evidenziato una serie di defezioni dal punto di vista operativo e giuridico da parte del Nucleo Operativo Soarda. Arrivata direttamente da Bruxelles, l’Europarlamentare veneziana Rosanna Conte, membro dell’Intergruppo Biodiversità, Caccia e Spazio Rurale del Parlamento europeo, che ha sottolineato l’importanza di difendere la tradizione venatoria anche in sede europea e dell’importante lavoro portato avanti per contrastare l’ideologia verde fondamentalista, che crea più danni che benefici anche per l’ambiente stesso. Piena disponibilità anche da parte del Consigliere regionale Marco Andreoli, Presidente della III Commissione caccia pesca per dare delle risposte chiare e certe alle attuali incertezze. Interessante e dettagliato l’intervento di Dario Buscema, Tecnico esperto in materia giuridico-venatoria sulla detenzione e l’uso dei richiami vivi. Forte e chiaro il messaggio del Sen. Francesco Bruzzone, Responsabile del Dipartimento della Lega per la gestione della fauna selvatica e dell’attività venatoria: “Siamo in ritardo sulla tabella di marcia, è ora di alzare la testa e farci valere come categoria. Importantissimo il lavoro che il Dipartimento sta portando avanti sulla questione richiami: la giurisprudenza evidenzia chiaramente lo status giuridico proprio degli esemplari allevati a fenotipo ancestrale, rispetto a quello della fauna selvatica omeoterma. É tempo di cambiare la legge nazionale 157/92 e la Lega ha già depositato il proprio DDL”. Grande la soddisfazione espressa dall’organizzatore prof. Giovanni Persona, Presidente dell’ANUUMigratoristi del Veneto e Vicepresidente nazionale della medesima associazione: “Un evento partecipatissimo, considerato il tema caldo e particolarmente attuale, peraltro molto sentito in terra vicentina, dove si concentra la più alta percentuale di capannisti della regione”.




FESTA DEL CACCIATORE A MESTRINO




(11/01/2024)

Il 12 novembre a Mestrino (PD) si è svolta la II Festa del Cacciatore a scopo benefico "Fra la gente per la gente" organizzata dal Presidente comunale ANUU Mestrino Giordano Boffo con la collaborazione del Presidente provinciale ANUU Padova Giorgio Sevarin, allo scopo di far conoscere alla società il vero volto della caccia. Un grande evento di solidarietà, che ha fruttato un ricavato di 1.700 euro interamente devoluto alla ricerca oncologica in età pediatrica della Città della Speranza: l’assegno è stato consegnato direttamente al Presidente della Città della Speranza, Dott. Andrea Camporese, alla presenza anche del Sindaco Marco Agostini e del Presidente regionale ANUU Giovanni Persona.



31ª FESTA DEL FUNGO PORCINO E FIERA DI LARIANO



(23/10/2023)

Anche quest’anno si è svolta a settembre la Festa del fungo porcino e Fiera di Lariano (RM), giunta alla sua 31ª edizione. Un’esplosione di gusto, divertimento e nuove scoperte nel borgo laziale. Un prodotto tipico della terra, il fungo porcino, ha incontrato in inedite ricette il granchio blu a risaltare la nostra tradizione e la qualità dei nostri prodotti, oltre che a mettere in connessione settori e temi apparentemente distanti come l’acquacoltura e l’emergenza granchio blu che possono rappresentare un’opportunità da sfruttare e da mettere a sistema per creare ricchezza. A proporre, fra terra e mare, il connubio gastronomico, oltre a presentare il mondo dell’acquacoltura, è stato il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste presente con il Ministro Francesco Lollobrigida unitamente all’Assessore regionale agricoltura, caccia e pesca del Lazio Giancarlo Righini, durante dei convegni tematici svoltisi durante la manifestazione. Presente una delegazione delle guardie volontarie venatorie e ittiche ANUU della Provincia di Roma coordinate dal Responsabile nazionale ANUU Paolo Crocetta.


750ª EDIZIONE DELLA SAGRA DEI OSEI DI SACILE:
GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO



(05/09/2023)

Settecentocinquant'anni di storia, tradizioni e cultura popolare che si perpetuano nella Sagra dei Osei di Sacile, sono un patrimonio molto importante, che quest'anno si è arricchito con l'atteso Concorso europeo AECT d’imitazione del canto degli uccelli, giunto alla sua XXIV edizione, in cui si sono sfidati i concorrenti di Francia, Spagna e Italia. Pur conservando tutti gli aspetti più tipici e tradizionali, l'evento ha saputo sempre rinnovarsi, con iniziative che ogni anno attraggono decine di migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia e anche da altri paesi europei (presenti quest’anno cittadini tedeschi, svizzeri, austriaci, francesi e sloveni, tanto per citare alcune provenienze). Il Concorso europeo si è svolto nel pomeriggio di sabato 2 settembre, nella chiesa sconsacrata di San Gregorio, davanti a un pubblico numeroso, accolto dalla Presidente della Pro Sacile Lorena Bin, dal Sindaco di Sacile Carlo Spagnol e dal Presidente AECT Massimo Marracci. Gradito e significativo il saluto portato dall’Assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e Montagna del Friuli Venezia-Giulia, Stefano Zannier. Per dovere di cronaca, la squadra italiana, con il maggior punteggio complessivo, si è aggiudicata l’ambito trofeo europeo Albert Herrero. Notevole soddisfazione anche nell’individuale, con il successo personale di Paolo Pasqualetti primo assoluto, che ha sollevato il trofeo José Sebastià Notari. Il trofeo Giovanni Bana per il più giovane, è andato al diciassettenne francese Thibaut Micotti, ottima base per il futuro, cui è stato consegnato da Massimo Zanardelli, Presidente ANUU della Lombardia. La domenica, di primissimo mattino, si è poi celebrato l’evento centrale delle manifestazioni, con la gara ornitologica di canto degli uccelli, quest’anno valida per il campionato italiano, con oltre cinquecento soggetti esposti. Da padroni l’hanno fatta gli espositori locali, aggiudicandosi sei delle undici categorie in gara, ovvero Bottaccio, Sassello, Merlo, Fringuello, Allodola e Cardellino, lasciando a Veneto e Toscana le restanti cinque, cioè Prispolone, Fringuello, Cardellino, Lucherino e Peppola, con alcuni piazzamenti d’onore alla Lombardia. Una citazione particolare per gli infaticabili amici Umberto Carcò e Maurizia Salton, che non si sono risparmiati affinché ogni evento all’interno della Sagra si svolgesse nelle migliori condizioni possibili. Ad maiora per altri 750 anni!

SAGRA DEGLI UCCELLI A CASNIGO



(28/08/2023)

Domenica 27 agosto si è svolta la 19ª Sagra degli Uccelli di Casnigo presso il Santuario della SS. Trinità, quest’anno alla memoria di Giuseppe Bonandrini (Bichi). Appuntamento immancabile per chi è interessato del bel canto: dal gorgheggio del Tordo, il fischiare del Merlo, il trillio dell’Allodola o le tonalità del Fringuello. L’alba ha accompagnato questi inconfondibili canti, che echeggiavano nella Valle, come ad accogliere gli appassionati e curiosi che sono sopraggiunti per passare una mattinata diversa e vera, scoprendo un aspetto naturale degli uccelli, rendendola indimenticabile. A completamento della bellissima giornata una esposizione di cani da caccia, una gara di chioccolo e la presenza di un Gruppo di Falconieri con alcuni rapaci oltre a numerose bancarelle di settore. Nell’occasione sono stati esposti anche alcuni quadri dell’artista Irma Bergamini.

Top
COOKIE
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul sito. I cookie ci permettono di garantire le funzionalità fondamentali per la sicurezza, la gestione della rete e l’accessibilità del sito. I cookie migliorano l’usabilità e le prestazioni attraverso varie funzionalità come ad esempio le impostazioni della lingua, i risultati delle ricerche e quindi migliorano la tua esperienza.
Se vuoi saperne di più clicca qui: Cookie policy
Indispensabili  
 locked
Funzionalità  
Performance